Michelangelo, la Madonna di Bruge e il significato della gamba in movimento del Gesù

Nei primi anni del Cinquecento, dopo i successi ottenuti a Roma, Michelangelo fa ritorno a Firenze per scolpire il David, una delle opere di maggior impatto politico per la città toscana e per la famiglia allora a capo: i Medici; nel frattempo non rifiuta altre commissioni private tra cui la richiesta di quella che oggi prende il nome di Madonna di Bruge, perchè commissionata da una ricca famiglia di mercanti di tessuti, i Mouscron, ( in italiano noti come i Mascheroni) per la loro cappella funeraria a Bruge per l'appunto; l'opera venne imbarcata quasi in gran segreto, nel 1506; probabilmente fu il lauto compenso di 4000 fiorini a spingere l'artista a scolpire un'opera per un contesto così lontano dall'Italia; si pensa al banchiere e amico di Michelangelo, Jacopo Galli, come intermediario tra i due; la statua ebbe delle vicissitudini alquanto complesse, quali la sua trafugazione sotto Napoleone e nel periodo dei furti francesi, per poi essere riportata a Bruge nel 1815 e ancora un secolo dopo, durante la seconda guerra mondiale, fu presa dai tedeschi per poi essere ritrovata, alla fine della guerra, in una miniera in Austria e riportata definitivamente nella chiesa di Nostra Signora di Bruge; La Madonna con Bambino di Bruges è stilisticamente simile alla Pietà Vaticana: non eccessivamente espressiva, trattenuta in pose di rimando classico, un Michelangelo giovane che inizia a dar prova della sua grandezza in entrambe le sculture; ma per l'opera di Bruge dobbiamo ricordare un particolare di grande interesse, relativo al movimento della gamba del bambino: Gesù è rappresentato quasi nell'atto di camminare: la gamba sinistra è trattenuta dall'austera Vergine tra le pieghe del suo manto, quasi a volerlo proteggere, come qualsiasi madre farebbe con il proprio figlio, mentre la gamba destra è libera dalla mano della Vergine e dai suoi panneggi: è consapevole del destino del Figlio, per questa ragione ha lo sguardo rivolto verso il basso: sa che non potrà proteggerlo in eterno, e di doverlo lasciar andare; questo espediente rende la Madonna di Bruge, come di certo un opera giovanile e ancora "classica" del Buonarroti, ma allo stesso tempo moderna, nuova, introducendo un profondo significato quale il doloroso destino di Gesù dietro il movimento delle sue gambe , e non la semplice e più volte ripetuta nel passato, raffigurazione della Madonna con Bambino, spesso eseguita con espressioni simili, sorridenti e tipicizzati sia nella Madre che nel Figlio.


ENGLISH


In the early 16th century, after his successes in Rome, Michelangelo returned to Florence to sculpt the David, one of the most politically significant works for the Tuscan city and for the family then in charge: the Medici; in the meantime he does not refuse other private commissions including the request of what today takes the name of "Madonna of Bruge" , because it is commissioned by a wealthy family of textile merchants, the Mouscron, (in Italian known as the Masks) for their funeral chapel in Bruge precisely; the work was embarked almost in great secrecy, in 1506; it was probably the high compensation of 4000 "fiorini" that prompted the artist to sculpt an artwork for a context so far from Italy; Jacopo Galli Michelangelo's banker and friend was an intermediary between the two; the statue had quite complex vicissitudes, such as its escape under Napoleon and during the period of French theft, only to be brought back to Bruge in 1815 and again a century later, during the Second World War, it was taken by the Germans and then found, at the end of the war, in a mine in Austria and finally returned to the church of Our Lady of Bruge; The Virgin with Child of Bruges is stylistically similar to the Vatican Pieta: not overly expressive, held in classic reference poses, a young Michelangelo who begins to show his greatness in both sculptures; but for Bruge's artwork we must remember a particular of great interest, related to the movement of the child's leg: Jesus is represented almost in the act of walking: the left leg is held back by the austere Virgin in the folds of his mantle, as if to protect him, as any mother would do with her child, while the right leg is free from the hand of the Virgin : she is aware of the fate of the Son, for this reason she has her gaze downwards: she knows that she will not be able to protect him forever, and that she must let him go; this expedient makes Madonna of Bruge, as certainly a youthful and still "classic" work of Buonarroti, but at the same time modern, new, introducing a deep meaning such as the painful fate of Jesus behind the movement of his legs, and not the simple and repeatedly repeated in the past, depiction of Virgin with Child, often performed with similar expressions, smiling and typical in both mother and Son.


0 views
  • Instagram

©2020 by Laura Spinelli. Proudly created by lauraromeguide